11/16 Luglio 2018

Ogni lustro Harley Davidson festeggia la sua storia con eventi sparsi nei cinque Continenti, ogni volta cambiando città e Nazioni per poter così accontentare tutti i malati delle mitiche motociclette di Milwaukee. Dopo Roma per il 110° anniversario nel lontano 2013, in questa occasione è stata scelta l’altrettanto affascinante Praga in Repubblica Ceca, proprio nel cuore d’Europa, posizione strategica per essere raggiunta “Dalle Alpi alle Piramidi, dal Manzanarre al Reno”, si va bene lasciamo perdere il Manzoni e i dominii Napoleonici, diciamo allora da tutti gli angoli del vecchio Continente e non poteva mancare ad una festa così importante il VERSILIA CHAPTER, gruppo di harleysti legati alla Concessionaria di Lammari a Lucca.

Entrando al parco giochi TermeLand di Montecatini Terme, non ci sono solo i bambini felici di saltare senza sosta sui gonfiabili, ma c’è anche un signore dalla faccia simpatica, Alberto De Luca, ha gli occhi che sprizzano gioia quanto quella dei ragazzi, ma lui ha una Harley Davidson ed ha vissuto la festa di Praga, oggi è un fiume in piena di racconti.

Mario Vece, Direttore del Chapter, non ha perso tempo nell’organizzare il viaggio, con al seguito trenta soci motorizzati, così il mercoledì di buon ora tutti adunati nel piazzale della Concessionaria, dove i proprietari, i Dealers per gli Americani, avevano allestito la colazione. Partenza con i fari rivolti verso Nord e un tempo da cani, ma poco importa l’entusiasmo è alle stelle, sensazione che facilita ogni nuova esperienza, perché sembra strano, ma siamo già arrivati a Innsbruck in Austria, per la sosta nell’Hotel necessaria, visti gli oltre 1000km che dividono Lucca dalla città festante, cena e meritato riposo anche se di stanchezza non se ne sente e neanche di lamentele da parte delle amorevoli zavorrine al seguito.

La mattina dopo un’abbondante colazione riprende il viaggio per Praga, i paesi del centro Europa sono una meraviglia continua, percorrendo le strade si ammira la Natura rigogliosa e si costeggiano antichi castelli e paesi più simili a villaggi, difficile da descrivere su carta, ma credetemi un’esperienza senza eguali.

Ci culliamo nella Boemia per arrivare nella “città dalle cento torri” alloggiando in un Hotel del centro, Mario si è superato anche questa volta, posizionando il gruppo a due passi dalla festa ma anche dal centro città, non perdiamo tempo e sbrigate le pratiche burocratiche e scaricati gli esigui bagagli siamo già tutti insieme a passeggiare per le curate e antiche vie per sostare nella famosa Piazza della Città Vecchia ed ammirare il medievale orologio astronomico, gli edifici Barocchi sono coloratissimi ma da ogni parte si respira HD, tantissimi sono i motociclisti accorsi e non c’è un posto libero da maglie, gilet, bandiere e motociclette. Ci divertiamo come sempre col Chapter, siamo uniti e nonostante le mille teste, non c’è nessuna discussione, ci muoviamo in gruppo anche con le idee ed è qualcosa che va oltre la passione per le moto.

L’area Fiera di Praga dove si svolge il vivo della festa è qualcosa d’incredibile, come incredibili sono il numero di moto parcheggiate, un enorme palco domina l’intera area, band blasonate si alternano con del buon sano Rock ‘n’ Roll, c’è anche un museo Harley Davidson, con un numero di pezzi antichi da capogiro, per non parlare poi di Stand gastronomici e di merchandising, uno spettacolo unico in Europa appassionati oppure no.

Il Versilia Chapter occupa il proprio tempo visitando tutto quello che la città offre ed è una città veramente eccezionale, merita essere visitata se ancora non lo avete fatto… non è poi così lontana mettetela in programma.

Il sabato sera poi a cena a bordo di un battello sul fiume Moldava, tutto il Versilia Chapter sfoga la goliardia che lo contraddistingue, contagiando chiunque incrociasse la rotta, una festa nella festa.

Purtroppo come tutte le cose belle arriva anche il momento del rientro e la Domenica partiamo in direzione Sud, stesse emozioni per strada, la sosta di mezzo la facciamo in Austria, ma questa volta direttamente allo stabilimento dove si producono i luccicanti vetri Swarovski, per la felicità delle nostre zavorrine, che ci dimostrano amore seguendoci sedute su striminziti sellini.

Insomma la trasferta di Praga entrerà nel magico mondo dei bei ricordi in sella ad una Harley Davidson e come ogni volta quando si accende il motore a due cilindri si accende anche quello dei sogni, aspettando la prossima città per il 120° anniversario del 2023.

Ecco l’album fotografico   https://photos.app.goo.gl/kBBnd6WskYZh3CK89